Skip to: Site menu | Main content

Re: Domani è un altro giorno + domanda

MESSAGGIO VINCITORE DEL CONCORSO LA PENNA ESTINTA 2005
DI NICOLA BOVIO

> Henri Laborit - "Elogio della fuga".
> Un libro per podisti.

Ma anche per:
alcolizzati
fumatori di Maria ("chi e' Maria?" chiedere a CM de Pavie, plis)
Bohemians amanti della Fata verde
cocainomani convinti
adepti del MBW (e sopratutto creatori del MBW)
edoneisti ed epicurei di varia natura
Sardi di Nuoro
Sardi di Perugia
Non sardi di Gubbio
Fiorentini... di Milano
Irriducibili del "carciofo"
Tagliatori
e ecc... ecc... ecc...
...
Sintetizzando: Giorgio detto il Vate, detto da poco Mohammed, per il sottoscritto "l'uccisore di draghi", vuoi cortesemente scrivere un messaggio senza:
citazioni;
allusioni;
porcate varie;
poesie d'autore con messaggio subliminale;
poesie d'autore senza messaggio subliminale;
poesie d'autore sconosciuto (o conosciuto solo da te; considera che io so solo, ovviamente, "il passero solitario")

Insomma, cacchio, la corsa è sacrificio, lotta, abnegazione... ma anche una gioia profonda che deriva dalla parte più subdola del nostro essere, e che ci spinge a esser felici. Cacchio, o cacchiarola o... ola... La corsa è il sorriso davanti a quel cazzo di specchio dove ti fai la barba (non solo in faccia... dolce fanciulla che leggi). Nessuno lo sa perché ma tu sai che quello specchio ora ti piace di più. Forse per la compagnia, per il risultato, per qualunque altra ragione che ti spinge a correre, fosse anche una cavolo di rapina in banca.

Tutti noi corriamo per un motivo. Per ciascuno di noi è diverso. Ecco perché nessuno sa rispondere alla domanda "Perché corriamo?".

Io corro perché le endorfine costano meno del Barolo e molto meno della Coccoina (doping). Io corro perché mi piace la faccia di chi ha corso con me... e se donna le chiappe!! (si può dire chiappe senza scrivere c****e??). Io corro perché voglio arrivare davanti a quello che vuole arrivarmi davanti, bastardo! Io corro perché quando faccio fatica, molta, in allenamento, in gara, posso dire tutte le parolacce che voglio senza sentirmi in colpa... e senza avere un irresistibile bisogno di andarmi a confessare. Io corro perché ho questo irresistibile desiderio di mangiare, fare sesso, bere, vedere, giocare, fare molto sesso, sorridere, parlare fare moltissimo sesso, stare con la gente, andare al cesso, baciare, fare una quantità illimitata di sesso, vivere.

Pensate che siano stupidate queste???
Stupido è chi lo stupido fa.
(Forrest Gump)

Oh yeah...

Nick :-)